Tutto ha avuto inizio con qualche arcobaleno alle finestre delle case degli italiani.

Arcobaleni disegnati a mano, finestre decorate di rosso, arancione, giallo, verde, blu e viola attraverso le città. I bambini li hanno realizzati con pennarelli, pastelli e vernice e li hanno esposti accompagnati da messaggi di speranza. Presto sono diventati centinaia, poi migliaia, e i genitori nelle città di tutta Europa e negli Stati Uniti hanno iniziato a incoraggiare i bambini a decorare anche le proprie finestre.

Sono comparse persino diverse pagine su Facebook con le foto dei giovani artisti e dei loro arcobaleni. Un gruppo con sede nel Regno Unito chiamato Believe in Rainbows ha spiegato: "I nostri bambini non possono incontrare i loro amici in questo momento. Realizzare l'immagine di un arcobaleno da esporre alla finestra fa in modo che i bambini possano vederlo mentre stanno passeggiando e sappiano che lì c'è un altro bambino".

Il movimento ha quindi iniziato ad evolversi e ad andare oltre al mostrare arcobaleni di ogni dimensione, aggiungendo a questi ultimi parole di incoraggiamento e apprezzamento disegnate a mano, come "Stai al sicuro" e "Grazie" agli operatori di emergenza e a tutti coloro che sono schierati in prima linea, come ad esempio gli autisti.

La diffusione globale degli arcobaleni ha ispirato anche Amazon. Vogliamo ringraziare i nostri dipendenti e tutti coloro che stanno svolgendo un lavoro essenziale e consentono a molte persone di rimanere a casa.

Animazione di un arcobaleno in cui ogni fascia colorata diventa un messaggio di ringraziamento

Siamo riconoscenti anche verso tutti coloro che hanno aiutato le persone in tutto il mondo a sentirsi più vicine attraverso la semplice bellezza di un arcobaleno.

Look for the rainbows

Se ne hai voglia, mostra un arcobaleno dalla tua finestra per ringraziare tutti coloro che stanno lavorando dall'altra parte del vetro, e condividi una foto sui social usando: #arcobaleno e #andràtuttobene