Amazon si impegna a condurre il proprio business in maniera legale ed etica, e ciò comprende anche le interazioni con fornitori che rispettino gli stessi principi. Ai fornitori della nostra supply chain di produzione e a tutti coloro che supportano le nostre operazioni chiediamo infatti di rispettare il Codice di condotta per i fornitori ("Codice fornitori"), descritto di seguito. Al fine di garantire che tali standard si diffondano in tutta la nostra supply chain, ci aspettiamo che i nostri fornitori richiedano ai rispettivi fornitori e subappaltatori il rispetto delle pratiche descritte dal nostro Codice fornitori. I nostri prodotti devono essere fabbricati e i nostri servizi devono essere forniti in modo da soddisfare o superare le aspettative di Amazon e dei nostri clienti.

Ecco alcune aree chiave su cui ci concentriamo:

  • Salute e sicurezza nelle aree di produzione e negli alloggi
  • Diritto a salari minimi legali e benefit
  • Orari di lavoro adeguati e straordinari pagati
  • Prevenzione del lavoro minorile o forzato
  • Trattamento equo ed etico, compresa la non discriminazione

Al fine di garantire che le nostre politiche incorporino standard sui diritti umani riconosciuti a livello internazionale, effettuiamo un'analisi comparativa formale con tutto il settore e con gruppi multilaterali, per progettare, operare e migliorare costantemente il nostro programma di valutazione dei rischi e audit. I risultati di audit e valutazioni vengono riesaminati regolarmente dalla leadership senior di ciascun business e, ove necessario, vengono implementate misure correttive con i fornitori.

Collaboriamo con i nostri fornitori per promuovere un miglioramento continuo delle condizioni lavorative, formandoli sugli standard e la condotta richiesti dal nostro Codice fornitori. Ove opportuno, utilizziamo auditor indipendenti per verificare la conformità, inclusi colloqui riservati con i lavoratori. Inoltre, se necessario, utilizziamo audit di associazioni di settore e altri meccanismi volti a effettuare tutte le verifiche del caso. Valutiamo regolarmente i fornitori al fine di monitorare la conformità e i miglioramenti costanti; molte sedi vengono valutate più volte all'anno, comprese valutazioni di follow-up per far fronte a circostanze specifiche rilevate. Amazon si riserva di terminare il rapporto lavorativo con qualsiasi fornitore che violi il Codice fornitori o non collabori durante le valutazioni.

Le valutazioni possono includere:

  • Ispezione di tutte le aree del sito ed eventuali alloggi;
  • Colloqui o sondaggi riservati con i lavoratori senza la presenza della dirigenza;
  • Revisione e analisi dei documenti o delle licenze del sito al fine di valutare età, contratti, retribuzioni, orari lavorativi e condizioni di lavoro dei dipendenti;
  • Identificazione di problemi di conformità passati, aree di miglioramento e sviluppo di un piano di riparazione.

A completamento della valutazione, il fornitore deve fornire tempestivamente un piano di riparazione dettagliato per ciascun problema identificato. Amazon monitora da vicino la riparazione ed esegue valutazioni di follow-up per i problemi importanti. Tra una valutazione e l'altra, i dipendenti Amazon si riuniscono con i responsabili dei fornitori per discutere di questioni aperte e avanzamento della riparazione.

Codice di condotta per i fornitori

Principio guida
Le pratiche commerciali e lavorative dei nostri fornitori devono rispettare tutte le normative applicabili, oltre ai requisiti e i principi del Codice fornitori. I fornitori devono rispettare gli standard del Codice anche quando questo supera i requisiti delle normative applicabili.

Lavoro minorile
Amazon non tollererà le pratiche di lavoro minorile. I nostri fornitori devono contrattare lavoratori la cui età sia maggiore di: (i) 15 anni, (ii) l'età del completamento dell'istruzione obbligatoria, o (iii) l'età minima per lavorare nel paese in cui viene svolto il lavoro. Inoltre, i lavoratori di età inferiore a 18 anni non devono essere impiegati in lavori pericolosi. Amazon supporta lo sviluppo di programmi di apprendistato conformi alle normative applicabili e al Codice fornitori.

Lavoro forzato, traffico di esseri umani e schiavitù
I nostri fornitori non devono servirsi del lavoro forzato, coatto, carcerario, di apprendistato, vincolato o di altro genere. Non devono essere coinvolti in traffico di lavoratori o in alcun modo sfruttare i lavoratori per mezzo di minacce, forza, coercizione, rapimento o frode. Il lavoro deve essere volontario e i lavoratori devono essere liberi di lasciare il lavoro e terminare il proprio impiego o altro stato lavorativo con un ragionevole preavviso. Ai lavoratori non sarà richiesto di pagare tasse di reclutamento, assunzione o altri costi analoghi in relazione al proprio impiego; i nostri fornitori sono tenuti a sostenere l'onere di tali spese o rimborsarlo ai propri lavoratori. Tutti i costi e le spese addebitati ai lavoratori devono essere riferiti ad Amazon e comunicati ai lavoratori nella loro lingua madre prima dell'assunzione. Amazon, inoltre, si aspetta che i nostri fornitori richiedano ai rispettivi agenti intermediari o broker terzi il rispetto degli standard e delle pratiche descritte dal presente Codice fornitori.

I nostri fornitori non devono richiedere ai lavoratori di consegnare il proprio documento d'identità rilasciato dall'autorità governativa, passaporto o permesso di lavoro come condizione per il lavoro e possono trattenere tali documenti solo temporaneamente, nella misura ragionevolmente necessaria a completare legittime pratiche amministrative e di immigrazione. I lavoratori devono ricevere contratti chiari e comprensibili in relazione a termini e condizioni del loro impiego, in una lingua che siano in grado di comprendere. I fornitori devono garantire che ciascuna delle relative agenzie di collocamento o assunzione rispetti il presente Codice fornitori, le normative applicabili più rigorose del Paese in cui si svolge lavoro e del Paese d'origine del lavoratore.

Salute e sicurezza
I nostri fornitori devono garantire ai lavoratori un ambiente lavorativo sano e sicuro e sono tenuti a rispettare le normative vigenti in relazione alle condizioni lavorative e gli standard riportati di seguito.

  • Sicurezza sul lavoro. I fornitori devono istruire i lavoratori sulle procedure di sicurezza e controllare l'esposizione dei lavoratori a potenziali pericoli fisici, implementando protezioni fisiche, barriere e/o controlli ingegneristici e amministrativi. I lavoratori devono essere informati e ricevere istruzione opportuna in anticipo se lavoreranno con (o saranno altresì esposti a) condizioni o materiali rischiosi o pericolosi. Inoltre, i lavoratori devono ricevere dispositivi di protezione personale opportuni e istruzioni e formazione sul corretto utilizzo degli stessi. I fornitori devono gestire, monitorare e segnalare infortuni e malattie sul lavoro.
  • Attività fisicamente gravose. I fornitori devono costantemente identificare, valutare e controllare le attività lavorative fisicamente gravose, al fine di garantire che la salute e la sicurezza dei lavoratori non vengano compromesse.
  • Preparazione e risposta alle emergenze. I fornitori devono identificare e programmare le possibili situazioni di emergenza e implementare e formare i propri lavoratori sui sistemi di risposta, compresi segnalazioni di emergenza, sistemi di allarme, procedure di notifica ed evacuazione dei lavoratori, formazione ed esercitazioni dei lavoratori, dotazioni di pronto soccorso, attrezzatura per il rilevamento e l'estinzione di incendi e identificazione delle uscite di sicurezza.
  • Sicurezza delle macchine. I fornitori devono implementare un regolare programma di manutenzione dei macchinari per garantirne la sicurezza.
  • Igiene e alloggi. Ai lavoratori deve essere fornito accesso a servizi igienici puliti e acqua potabile. Qualora i fornitori mettano a disposizione una mensa o altro servizio di vitto, devono assicurare la presenza di strutture di preparazione igienica, conservazione e consumo degli alimenti. Qualora i fornitori mettano a disposizione alloggi per i lavoratori, questi devono essere puliti e sicuri. In tali strutture, ai lavoratori devono essere garantite uscite d'emergenza, spazio personale ragionevole e sicuro, diritti di accesso e uscita, accesso ad acqua calda, riscaldamento e ventilazione opportuni, trasporti da e verso le strutture lavorative (se non ragionevolmente accessibili a piedi).

Retribuzioni e benefici
I nostri fornitori devono retribuire i proprio lavoratori in modo puntuale e fornire un compenso (compreso il pagamento di straordinari e benefit) tale da soddisfare le normative in vigore. I fornitori devono garantire ai lavoratori le basi su cui essi vengono retribuiti in modo puntuale tramite busta paga o documentazione analoga. Le detrazioni dai salari come misura disciplinare non sono consentite.

Orari lavorativi
Ad eccezione di situazioni atipiche o di emergenza (i) i fornitori non devono richiedere a un lavoratore di lavorare per oltre 60 ore alla settimana, compresi gli straordinari e (ii) ciascun lavoratore deve avere diritto ad almeno un giorno libero per ogni periodo di sette giorni lavorativi. Gli orari di lavoro non devono comunque superare la quantità massima consentita dalla legge.

Anti-discriminazione
Le condizioni lavorative devono essere basate sulla capacità di un individuo di svolgere il lavoro, non su caratteristiche o credenze personali. I nostri fornitori non devono discriminare sulla base di razza, colore, nazionalità, sesso, orientamento sessuale, religione, disabilità, età, opinione politica, gravidanza, stato civile o familiare, o altri fattori simili in fase di assunzione, durante la valutazione di promozioni, assegnazioni di impieghi, formazione, retribuzioni, benefit e cessazione del rapporto di lavoro. I fornitori non devono sottoporre i lavoratori o i richiedenti a test medici che possano essere utilizzati in modo discriminatorio.

Trattamento equo
Tutti i lavoratori devono essere trattati con rispetto e dignità. I nostri fornitori non devono esercitare o consentire abusi fisici, verbali o psicologici né coercizione, comprese minacce di violenza, molestie sessuali o irragionevoli restrizioni all'ingresso o all'uscita delle strutture lavorative o ad eventuali alloggi. I lavoratori devono essere liberi di esprimere le proprie perplessità ad Amazon o i suoi auditor e deve essere loro consentito di partecipare al processo di audit di Amazon, senza timore di ripercussioni dalla dirigenza del fornitore.

Conformità in materia di immigrazione
I nostri fornitori sono unicamente tenuti a contrattare lavoratori che abbiamo legalmente diritto a lavorare. Qualora i fornitori contrattino lavoratori stranieri o migranti, tali lavoratori devono essere assunti in piena conformità con le normative in materia di immigrazione e lavoro del paese ospitante.

Libertà di associazione
I nostri fornitori devono rispettare i diritti dei lavoratori di creare ed entrare a far parte di un'organizzazione legale a propria discrezione. I lavoratori non devono essere penalizzati o oggetto di vessazioni o intimidazione per l'esercizio non violento dei propri diritti di partecipare o rifiutare di partecipare a tali organizzazioni legali.

Comportamento etico
No alla corruzione. I nostri fornitori non devono prendere parte ad attività di corruzione con chiunque e per nessun motivo durante trattative con funzionari governativi o con il settore privato. Questo include offerte, promesse, donazioni o accettazioni di qualsiasi oggetto di valore al fine di ottenere o fornire vantaggi indebiti o illegittimi a chiunque per qualsiasi motivo. I nostri fornitori non devono indurre i dipendenti Amazon a violare il nostro Codice di condotta ed etica aziendale.

Anti-corruzione. I fornitori devono rispettare le normative anti-corruzione in vigore, compresa la legge statunitense Foreign Corrupt Practices Act e la legge del Regno Unito Bribery Act e non devono mai corrompere un funzionario governativo per conto di Amazon. I fornitori non sono tenuti ad offrire, fornire o promettere nulla di valore, direttamente o indirettamente, a funzionari governativi al fine di incoraggiarli ad agire in modo improprio o ricompensarli per tale comportamento. I pagamenti vietati possono assumere varie forme tra cui, senza limitazione, denaro o equivalenti al denaro, omaggi, pranzi e intrattenimento. Qualsiasi domanda relativa all'applicabilità di questa disposizione o le eccezioni a questa disposizione devono essere indirizzate al Dipartimento legale di Amazon.

Protezione degli informatori. I fornitori devono tutelare la riservatezza degli informatori e vietare le ritorsioni contro i lavoratori che segnalino rimostranze su luogo di lavoro. I fornitori devono creare un meccanismo affinché i lavoratori possano inviare le proprie rimostranze in forma anonima.

Sistemi di gestione
I fornitori devono adottare un sistema di gestione al fine di garantire la conformità con le normative applicabili e con il presente Codice fornitori e per facilitare un miglioramento continuo.

Responsabilità attiva e passiva della dirigenza. I fornitori devono disporre di rappresentanti designati responsabili dell'implementazione di sistemi e programmi di gestione che supervisionino la conformità con le normative applicabili, oltre al presente Codice fornitori. La dirigenza senior deve riesaminare e valutare regolarmente la qualità e l'efficienza dei sistemi e programmi di gestione. Amazon, inoltre, si aspetta che i nostri fornitori richiedano ai rispettivi fornitori e subappaltatori il rispetto degli standard e delle pratiche descritte dal presente Codice fornitori.

Gestione dei rischi. I fornitori devono definire un processo per individuare i rischi ambientali, etici, di salute e sicurezza legati alle proprie pratiche operative e lavorative. Inoltre, la dirigenza deve sviluppare processi opportuni per il controllo dei rischi identificati e per garantire la conformità con le normative.

Formazione. La dirigenza deve mantenere opportuni programmi di formazione affinché i responsabili e i lavoratori implementino gli standard delineati nel presente Codice fornitori e rispettino i requisiti normativi in vigore.

Comunicazione e feedback per i lavoratori. I fornitori devono comunicare in modo chiaro e preciso con i lavoratori e istruirli riguardo le politiche, pratiche e aspettative di Amazon. Amazon può richiedere ai fornitori di affiggere questo Codice fornitori in un punto accessibile ai propri lavoratori (tradotto nell'opportuna/e lingua/e locale/i). Inoltre, Amazon invita i fornitori a collaborare per implementare un processo di valutazione della comprensione dei lavoratori degli standard e delle pratiche descritte dal presente Codice fornitori.

Documentazione e dati. I fornitori devono creare, conservare e smaltire i dati aziendali in piena conformità con i requisiti normativi applicabili, unitamente all'opportuna riservatezza per tutelare la privacy.

Ambiente
I nostri fornitori devono rispettare le normative ambientali applicabili. Amazon invita i propri fornitori a implementare sistemi progettati per ridurre al minimo l'impatto sull'ambiente da parte del sistema di supply chain, il processo di produzione e i prodotti stessi.

· Autorizzazioni ambientali e conservazione dei dati. I fornitori devono ottenere e tenere aggiornate tutte le autorizzazioni, approvazioni e registrazioni ambientali richieste e attenersi ai requisiti operativi e di reporting applicabili.

· Gestione e smaltimento efficace di sostanze pericolose. I fornitori devono identificare in modo efficace e gestire la manipolazione, movimentazione, stoccaggio e smaltimento in sicurezza di sostanze chimiche e altre sostanze che costituiscano una minaccia per l'ambiente, compresa la formazione su manipolazione e smaltimento sicuri di sostanze pericolose per tutti i lavoratori che vi entrano in contatto. I fornitori devono inoltre monitorare e controllare le acque reflue o i rifiuti solidi generati dalle operazioni prima dello smaltimento in conformità con le normative in vigore. Inoltre, i fornitori devono individuare, monitorare, controllare e trattare le emissioni disciplinate nell'atmosfera prima dello scarico, in conformità con le normative applicabili.

· Miglioramento continuo. Amazon invita i propri fornitori a migliorare costantemente e a ridurre gli sprechi. Amazon incoraggia l'invio di suggerimenti e feedback da parte dei suoi fornitori per migliorare i processi e le operazioni di Amazon stessa.

Materiali provenienti da aree di conflitto
Amazon si impegna ad evitare l'uso di minerali che abbiano fomentato i conflitti nella Repubblica Democratica del Congo o in paesi limitrofi. Ci aspettiamo che i fornitori supportino il nostro impegno nell'identificazione dell'origine dei minerali designati nei nostri prodotti.

Misure correttive
La conformità dei fornitori con il presente Codice fornitori è oggetto di riesame da parte di Amazon, compresi audit di terze parti delle strutture lavorative e residenziali e l'esecuzione di colloqui riservati con i lavoratori. I fornitori devono essere trasparenti e fornire tempestivo accesso alle proprie strutture, dati e lavoratori durante qualsiasi audit. Richiediamo ai fornitori di fornire tempestivamente un piano di risanamento dettagliato e di implementare misure correttive per gli scostamenti dal presente Codice fornitori e monitoreremo l'impegno di risanamento dei fornitori. Amazon può (senza responsabilità alcuna) terminare i propri rapporti lavorativi con qualsiasi fornitore che si trovi ad essere in violazione del presente Codice fornitori, anche in caso di rifiuto a fornire un accesso tempestivo ai nostri auditor.