La sostenibilità è un tema sempre più importante, anche nel mondo della produzione audiovisiva. Come si può realizzare una serie mettendo in campo buone pratiche di sostenibilità? Quali sono le sfide e le opportunità che si presentano? Ecco come abbiamo risposto a queste domande durante la produzione di Gigolò per caso, la serie comedy di Prime Video con protagonisti Pietro Sermonti e Christian De Sica e con uno straordinario cast corale.

Lo sviluppo sostenibile del set

Tommaso Arrighi, Co-Executive Producer, ha commentato: "La produzione audiovisiva di per sè comporta spreco e inquinamento ed è nostra responsabilità cercare di contenere questi aspetti. Generalmente si pensa che essere sostenibili possa essere un aggravio economico; in realtà, cercare di essere sostenibili vuol dire ottimizzare e cercare di valorizzare al meglio il tempo, le persone e risorse, e di conseguenza si ottimizzano anche i costi. L'esperienza vissuta per questa serie ci ha arricchito e sono molto contento di aver avuto questa opportunità con Prime Video".

Gigolò per caso - Lo sviluppo sostenibile del set

Questo contenuto è ospitato da una terza parte (www.youtube.com).

Per visualizzare il contenuto è necessario acconsentire ai cookie selezionando Accetta tutto nel banner popup. Oppure puoi andare in fondo alla pagina sul sito, selezionare Impostazioni dei cookie, e poi selezionare Attiva nella sezione Cookie funzionali e Cookie di prestazione.

Nuovi ruoli professionali: Sustainability Manager e PA

Tommaso Arrighi, Co-Executive Producer ha aggiunto: “L'opportunità vera che ci ha dato questa serie è stata quella di avere persone dedicate alla sostenibilità all'interno della troupe".
Fra loro, Ludovica Chiarini, Sustainability Manager, che spiega come la sua figura si occupi di riprogettare le abitudini del set a 360 gradi in ottica di sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Gigolò per caso - Nuovi ruoli: Sustainability Manager e PA

Questo contenuto è ospitato da una terza parte (www.youtube.com).

Per visualizzare il contenuto è necessario acconsentire ai cookie selezionando Accetta tutto nel banner popup. Oppure puoi andare in fondo alla pagina sul sito, selezionare Impostazioni dei cookie, e poi selezionare Attiva nella sezione Cookie funzionali e Cookie di prestazione.

La gestione dei rifiuti

Sul set è stata costantemente proposta la raccolta differenziata, incluso un riciclo dedicato alle bottigliette di PET alimentare separate dal resto della plastica, per poi essere smaltite dal consorzio che si occupa di riciclarle.
Altri compiti del Sustainability Manager includono l’organizzazione dei ritiri dei rifiuti differenziati e la donazione dei pasti avanzati.

Gigolò per caso - La gestione dei rifiuti

Questo contenuto è ospitato da una terza parte (www.youtube.com).

Per visualizzare il contenuto è necessario acconsentire ai cookie selezionando Accetta tutto nel banner popup. Oppure puoi andare in fondo alla pagina sul sito, selezionare Impostazioni dei cookie, e poi selezionare Attiva nella sezione Cookie funzionali e Cookie di prestazione.

La gestione dell'energia

Mentre i rifiuti sono un problema tangibile che è sotto gli occhi di tutti, le emissioni e l'inquinamento (anche acustico) è più difficile da quantificare, eppure estremamente più impattante. Una delle pratiche più efficaci per ridurre le emissioni di un set cinematografico è quella di effettuare degli allacci temporanei alla rete elettrica invece di usare gli inquinanti generatori a diesel.

“L’allacciarsi alla rete cittadina consente inoltre di limitare tutte quelle spese accessorie di un gruppo elettrogeno, come il costo dell’autista dedicato e il consumo di carburante”, spiega Gianni Meglio, Unit Production Manager.

Gigolò per caso - La gestione dell'energia

Questo contenuto è ospitato da una terza parte (www.youtube.com).

Per visualizzare il contenuto è necessario acconsentire ai cookie selezionando Accetta tutto nel banner popup. Oppure puoi andare in fondo alla pagina sul sito, selezionare Impostazioni dei cookie, e poi selezionare Attiva nella sezione Cookie funzionali e Cookie di prestazione.

La gestione degli asset

Un ulteriore compito del Sustainability Manager concerne la gestione degli asset (arredi, costumi e attrezzi di scena) in ottica di un riutilizzo futuro e il loro corretto smaltimento tramite donazioni o il riciclo delle materie prime. Ad esempio, il legname utilizzato nelle costruzioni è stato smaltito tramite una falegnameria sociale, permettendo di rimettere in circolo materiali già utilizzati. Allo stesso modo, tutti gli accessori, attrezzi di scena gli abiti e gli arredi utilizzati sono stati immagazzinati al fine di poter dar loro una nuova vita.

Gigolò per caso - La gestione degli asset

Questo contenuto è ospitato da una terza parte (www.youtube.com).

Per visualizzare il contenuto è necessario acconsentire ai cookie selezionando Accetta tutto nel banner popup. Oppure puoi andare in fondo alla pagina sul sito, selezionare Impostazioni dei cookie, e poi selezionare Attiva nella sezione Cookie funzionali e Cookie di prestazione.

“Gigolò per caso” ha conquistato il gold seal dall’EMA (Environmental Media Association), un programma che premia i progressi nella sostenibilità delle produzione audiovisive, ed ha inoltre ottenuto la certificazione EcoMuvi, un protocollo internazionale per lo sviluppo sostenibile di film e produzioni audiovisive.