Sin dall’inizio della pandemia, molte aziende e associazioni hanno aderito all’iniziativa di solidarietà digitale del Ministero per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione rendendo disponibili gratuitamente i propri servizi digitali e permettendo a persone, professionisti e aziende di continuare la propria attività e mantenere la comunicazione a distanza, nel pieno rispetto delle disposizioni del Governo per il contenimento e il contrasto del diffondersi del Coronavirus.

Dalla fine di febbraio, Amazon ha reso disponibili gratuitamente diversi servizi, inizialmente ai soli abitanti della zona rossa e poi all’intero Paese. Tra questi, in partnership con la Scuola di Tecnologia e Creatività Codemotion Kids, Amazon ha promosso quattro webinar gratuiti rivolti agli insegnanti delle scuole primarie e secondarie sul tema del coding. L’obiettivo era introdurre i docenti a nuove modalità di insegnamento e a strumenti innovativi che potessero sfruttare durante le lezioni online. Il successo del primo webinar, tenutosi il 13 marzo 2020, ha spinto Amazon a proporne altri tre nelle settimane successive.

“Avere la possibilità di condividere idee e buone pratiche con centinaia di docenti ci ha fatto molto piacere e ci ha dato l’opportunità di contribuire ad aiutare migliaia di studenti a dare forma, attraverso creatività e tecnologia, al proprio futuro e di conseguenza a migliorare la società in cui tutti vivremo.”
Massimo Avvisati, Responsabile R&DEduTech in Codemotion

Imparare facendo

Il primo webinar, dal titolo “Opportunità del creative coding applicate alla didattica”, ha offerto suggerimenti pratici ai docenti su come far avvicinare gli studenti alle materie STEM (acronimo inglese di Science, Technology, Engineering e Math) e al Coding. Gli strumenti presentati durante il corso sono gratuiti e alla portata degli insegnanti di tutte le materie per svolgere progetti in classe e da remoto in un modo innovativo e divertente.

Illustrazione di una stanza da letto. Sulla destra un letto singolo con coperte arancioni, al centro una scrivania verde con un ventilatore. Sulla sinistra una panca con 2 casse acustiche. Il pavimento è rosa.

Scratch è lo strumento educativo, al centro del secondo webinar, dal titolo: “La grande bellezza di Scratch”. Ambiente di programmazione gratuito, con un linguaggio visuale, utilizzato da 52 milioni di utenti in tutto il mondo, Scratch permette di creare simulazioni, musica, storie interattive, giochi e animazioni.

Il terzo webinar, invece, ha fornito idee ed esperienze pratiche per favorire la partecipazione delle ragazze in percorsi didattici e professionali in ambito STEM. “La tecnologia è solo per maschi?” era il titolo del corso, con l’obiettivo di sfatare il mito secondo il quale il genere femminile è meno portato per le materie scientifiche.

Infine, il quarto webinar, “L’intelligenza artificiale è intelligente?”, si è concentrato sull’IA, per provare a comprenderne e illustrarne i concetti chiave mettendola a paragone con quella umana ed evidenziandonei limiti ed i benefici.

Complessivamente, oltre 1.000 docenti hanno seguito i webinar e oltre il 90% dei partecipanti al primo corso ha poi aderito anche ai tre successivi.