In tutto il mondo, settembre è il mese dedicato alla sensibilizzazione in merito ai tumori in età pediatrica. Per sostenere la causa, Amazon ha lanciato l’iniziativa Amazon Goes Gold a livello globale: per tutto il mese i dipendenti Amazon nel mondo hanno preso parte a progetti che avevano l’obiettivo di richiamare l’attenzione sul preziosissimo lavoro svolto da tante realtà associative e organizzazioni, per trovare cure efficaci per la lotta ai tumori infantili. Numerose donazioni sono state effettuate a sostegno di strutture sanitarie e associazioni, situate e operanti nei Paesi in cui Amazon è presente, che si occupano di fornire cure e supporto ai piccoli pazienti.

Il contest #voglioregalaresorrisi e il Pjammin

In occasione del lancio di Amazon Goes Gold lo scorso 19 settembre, come gesto di solidarietà, migliaia di dipendenti Amazon si sono recati al lavoro in pigiama, in Italia e in tutta Europa, Nord America, Australia e Giappone. Il pigiama, infatti, è la 'divisa' che ogni bambino indossa nella sua battaglia quotidiana contro il tumore.

Nei siti di Origgio, Casirate, Burago, Milano Prime Now, Milano Rogoredo e Castel San Giovanni, Amazon ha inoltre lanciato un contest interno con l’obiettivo di coinvolgere i dipendenti in una attività che permettesse loro di mostrare concretamente il proprio supporto alla causa. L’iniziativa consisteva nel postare su Instragram una propria foto in pigiama scattata durante il Pjammin Daydel 19 settembre aggiungendo l’hashtag #voglioregalaresorrisi. Una giuria interna ha poi decretato i dieci vincitori che si sono aggiudicati la partecipazione a un corso di clown terapia, a cui hanno partecipato anche alcuni volontari Amazon Nella Comunità della sede Corporate di Milano.

La Clown Terapia

Il corso di Clown Terapia dell’Associazione Veronica Sacchi, svolto presso la Casa di riposo Don Orione di Milano, si pone l’obiettivo di formare clown-volontari e di fornire loro gli strumenti per «imparare ad uscire dall’anonimato, trasmettere il proprio entusiasmo per portare sollievo in ospedali, case di riposo e centri per disabili: luoghi dove un sorriso e un naso rosso possono creare un momento di gioia», nelle parole dell’associazione stessa.

Grazie alla sua attività, l’Associazione Veronica Sacchi ha già formato 30 clown volontari e raggiunto 6.000 bambini e 600 persone in 11 strutture diverse tra ospedali, case di riposo e carceri.

“La prima ‘lezione del corso’ è una frase tanto semplice quanto vera: il segreto della felicità non è nell’accumulare, ma nel condividere. Non potrei essere più d’accordo... il motto di Amazon è #deliveringsmiles che è più di una frase, perchè tutti noi concretamente ‘consegniamo sorrisi’ alle persone e oggi ho potuto farlo con chi ne ha più bisogno” ha raccontato Michela Pregnolato, una delle vincitrici dal centro di smistamento Amazon di Casirate d’Adda.

Il corso è stato suddiviso in due parti, una teorica e una pratica: i dipendenti si sono immersi completamente nell’iniziativa e si sono messi in gioco prendendo parte alle attività proposte dagli istruttori. “Sono una persona molto timida ma ho sempre desiderato potermi aprire e dedicare agli altri”, ha raccontato Daniela Palade, dipendente del centro di distribuzione di Castel San Giovanni (PC), “Gli istruttori dell’Associazione Veronica Sacchi sono stati meravigliosi e mi hanno dato gli strumenti per sprigionare il mio entusiasmo e donare sorrisi”.