Katherine Keller è nota ai lettori come l'autrice di The Shadows Saga, una trilogia di romanzi fantasy di grande successo disponibile sul Kindle Store di Amazon.it. Dietro al nome d'arte anglosassone, tuttavia, si nasconde un duo tutto italiano di giovani scrittrici.

“La nostra più grande soddisfazione è l’essere riuscite a costruirci una carriera di autrici con le nostre sole forze, con impegno, fiducia e pazienza, rendendo possibile la realizzazione di un sogno”
Angela Contini e Patrizia Zinni

Un'avventura a quattro mani

Angela Contini e Patrizia Zinni si sono conosciute su Facebook nel 2008 grazie alla passione comune per la serie TV Smallville. Ben presto, frequentandosi tra chat room, e-mail e incontri di persona, scoprono di condividere anche un grande amore per la lettura, un forte senso dell'ironia e un sogno: diventare autrici.

Patrizia è impiegata in uno studio professionale, Angela ha all'attivo un ventaglio di esperienze fra studio e lavoro: è stata commessa, cameriera di fast food, assistente in centri di recupero per persone disabili. Entrambe, però, hanno sempre considerato la scrittura come una necessità, un'estensione di sé; "è il fulcro delle nostre vite", raccontano.

Iniziano a scrivere insieme alcune fiction per un gioco di ruolo, ma la complicità letteraria finisce per spingerle verso progetti di respiro più ampio: "Ci siamo innamorate dei nostri personaggi e delle loro storie, al punto di decidere di dare loro più corpo, arricchirle e trasformarle in romanzi".

Così, un passo alla volta, le ragazze danno vita a The Shadows Saga, una serie di romanzi che narra storie d'amore appassionate ambientate in un universo popolato da creature soprannaturali. "Le trame dei nostri libri sono il frutto di una sinergia. Ognuna di noi funge da stimolo per l'altra, e insieme spingiamo la fantasia al limite".

È Angela a suggerire lo pseudonimo di Katherine Keller, strizzando l'occhio ad una seconda serie televisiva molto amata da entrambe, The Beauty and the Beast, e alla tradizione prevalentemente anglosassone dei romanzi fantasy.

L'approccio alla pubblicazione è pragmatico: "Abbiamo provato a mandare ad alcuni editori Black Shadow, il primo libro della saga, tramite moduli da compilare che non lasciavano spazio a grandi speranze", ricordano, "così abbiamo deciso di non rimanere ferme in attesa di risposte che forse non sarebbero arrivate mai".

Coraggio, impegno e nuovi strumenti

Spronate dalla voglia di mettersi in gioco e testare le reazioni del pubblico, le autrici cercano percorsi alternativi. "Ci siamo accorte che Kindle Direct Publishing (KDP) era un mezzo di diffusione incredibilmente potente. Dalla piattaforma di Amazon.it, con un po' di pubblicità sui social network, ci siamo ritrovate catapultate in un mondo editoriale in evoluzione... e ci siamo trovate bene", raccontano.

Il coraggio del duo è premiato: se il primo volume riceve una buona accoglienza di pubblico è con il secondo, Crimson Shadow, che il nome di Katherine Keller scala le classifiche del Kindle Store in lingua italiana nella categoria Fantasy, raccogliendo recensioni entusiaste e alimentando il passaparola fra gli appassionati del genere. Da allora la popolarità di Angela e Patrizia, finalmente consacrate come autrici, non ha smesso di crescere.

"Abbiamo lettori che ci seguono con grande affetto. Su Facebook esiste una comunità, Romanticamente Fantasy, che organizza letture di gruppo in occasione dell'uscita di ogni nostro nuovo romanzo. Le lettrici ci coinvolgono con commenti esilaranti: sono particolarmente affezionate ai nostri personaggi maschili, tanto da averci soprannominate 'le suocere'!"

Il successo consente alle ragazze di predisporre anche una versione cartacea della serie, disponibile in libreria. È inoltre uno stimolo a scrivere e sperimentare, tanto a quattro mani quanto come autrici soliste, spaziando fra fantasy, romanzi storici e fantascienza. "Ora la scrittura è diventata anche un lavoro, soprattutto per gli aspetti che riguardano la pubblicazione e il marketing", dice Patrizia, che nel frattempo è diventata mamma e ha lasciato lo studio in cui lavorava. Intanto il quarto capitolo della saga è già in cantiere, e non mancano idee per il futuro.

"La nostra più grande soddisfazione è l'essere riuscite a costruirci una carriera di autrici con le nostre sole forze, con impegno, fiducia e pazienza, rendendo possibile la realizzazione di un sogno."