Amazon ha annunciato oggi l'intenzione di investire oltre 1 miliardo di euro nei prossimi cinque anni per elettrificare e decarbonizzare ulteriormente la sua rete di trasporto in tutta Europa, consegnando pacchi ai clienti in modo più sostenibile. L'investimento ha anche lo scopo di guidare l'innovazione in tutto il settore e incoraggiare la costruzione di infrastrutture pubbliche di ricarica, che aiuteranno il settore dei trasporti in generale a ridurre più rapidamente le emissioni.

L'azienda sta già utilizzando migliaia di veicoli a zero emissioni nelle sue operazioni in Europa e questo investimento ne aggiungerà altre migliaia, accelerando i progressi di Amazon verso il raggiungimento di zero emissioni nette di CO2 entro il 2040, 10 anni prima di quanto stabilito dall'accordo di Parigi.

"La rete di trasporto è una delle nostre aree più impegnative da decarbonizzare e per azzerare le emissioni nette di CO2 sarà necessario un investimento sostanziale e prolungato. L’utilizzo di migliaia di van elettrici, camion a lungo raggio e biciclette ci aiuterà ad allontanarci ulteriormente dai combustibili fossili tradizionali e, si spera, incoraggerà ulteriormente i trasporti e le industrie automobilistiche in Europa e nel mondo a continuare a crescere e innovare, poiché dovremo lavorare insieme per raggiungere i nostri obiettivi climatici."
Andy Jassy
CEO di Amazon

L'investimento aumenta il numero di van elettrici per le consegne, cargo bike elettriche e consegne a piedi nelle città di tutta Europa

Amazon ha più di 3.000 furgoni elettrici che consegnano pacchi ai clienti in tutta Europa e, con l'investimento annunciato oggi, prevede di aumentare la sua flotta a oltre 10.000 entro il 2025.

Amazon ha lanciato hub di micro-mobilità in più di 20 città in tutta Europa e prevede di raddoppiare tale cifra entro la fine del 2025. Gli hub di micro-mobilità sono stazioni di consegna più piccole e ubicate in posizione centrale. Nelle città europee tradizionalmente dense, gli hub consentono ad Amazon di utilizzare nuovi metodi di consegna, come le cargo bike elettriche e le consegne a piedi, per portare i pacchi ai clienti in modo più sostenibile. I micro hub per la mobilità consentono di togliere dalla strada i tradizionali furgoni per le consegne, alleviando la congestione del traffico nei centri urbani e migliorando la qualità dell'aria.

Oltre a questi nuovi van, hub e veicoli di micro-mobilità, Amazon investirà anche in migliaia di stazioni di ricarica nei suoi siti logistici in Europa. L'investimento consentirà all'azienda e ai suoi partner di migliorare l’infrastruttura di ricarica della flotta.

Amazon amplia la flotta di veicoli elettrici per il trasporto di merci pesanti ed espande le infrastrutture necessarie per decarbonizzare gli autotrasporti a lungo raggio

Il trasporto a lungo raggio è un settore difficile da decarbonizzare a causa delle dimensioni e del peso dei camion e dei rimorchi e delle lunghe distanze che devono percorrere. I veicoli pesanti per il trasporto merci elettrici (eHGV) sono una tecnologia promettente, ma la loro produzione e la disponibilità delle infrastrutture di ricarica sono limitate. Amazon oggi ha cinque eHGV in circolazione nel Regno Unito e ne avrà 20 in Germania entro la fine di quest'anno.

Amazon sta facendo leva sulle sue dimensioni e la sua portata per favorire la scalabilità della produzione di eHGV in modo che Amazon e altri possano completare più rapidamente la transizione dai camion diesel. Con l'investimento annunciato oggi, Amazon prevede di acquistare e distribuire più di 1.500 veicoli pesanti per il trasporto merci elettrici nella sua flotta europea nei prossimi anni.

Per alimentare i suoi eHGV, Amazon costruirà centinaia di stazioni di ricarica rapida specializzate nei suoi siti logistici in Europa, consentendo all'azienda la ricarica dei veicoli in circa due ore.

Amazon supera i 100 progetti di energia rinnovabile in Europa

Amazon è sulla buona strada per alimentare le sue attività con il 100% di energia rinnovabile entro il 2025 e, nel 2021, l'azienda ha raggiunto l'85%. Questo vale per tutte le attività Amazon come data center, negozi fisici, uffici aziendali e strutture logistiche, compresi i punti di ricarica in loco. Amazon ora ha oltre 100 progetti di energia rinnovabile in tutta Europa, inclusi 30 progetti di parchi solari o eolici off-site su scala industriale.