Amazon ha annunciato che sta investendo in una nuova iniziativa attraverso il Right Now Climate Fund: l’Agroforestry and Restoration Accelerator. Operando in partnership con The Nature Conservancy, l’Acceleratore punta a risanare e recuperare terre in degrado in modo da migliorare la capacità di sussistenza delle comunità locali e, al tempo stesso, rimuovere CO2 dall’atmosfera.

Questa iniziativa basata sull’agroforestazione e la rigenerazione prende l’avvio nello stato brasiliano del Pará, che ospita il 9% delle foreste tropicali del pianeta. Il Pará fa parte della foresta pluviale amazzonica, e sta registrando tassi di deforestazione senza precedenti: oltre 1300 ettari di terreni forestali perduti ogni giorno durante lo scorso anno. Amazon e The Nature Conservancy stanno lavorando a stretto contatto con le comunità locali per rigenerare le foreste pluviali native tramite l’Acceleratore, oltre a mettere a disposizione una fonte di reddito più sostenibile per migliaia di agricoltori locali del Pará.

Eliminazione della CO2 e leadership attraverso la scienza
In base ai risultati di un recente studio dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), le soluzioni nature-based (basate sulla natura) possono svolgere un ruolo cruciale al fine di evitare i peggiori effetti del cambiamento climatico, a complemento di altre misure tese a ridurre le emissioni di CO2 associate all’impiego di energia. Amazon è convinta che soluzioni nature-based come la conservazione, la rigenerazione e il miglioramento della gestione dei terreni siano necessarie per integrare gli sforzi che compie direttamente per decarbonizzare le proprie attività di business. Le soluzioni nature-based incrementano lo stoccaggio della CO2 o riducono le emissioni di gas serra nelle foreste, nei terreni acquitrinosi, nelle praterie e negli ambienti marini. Possono inoltre dare ulteriori benefici, fra cui la conservazione degli habitat degli animali selvatici, la tutela della biodiversità, il miglioramento della qualità dell’acqua e la riduzione del rischio di inondazioni. Tutti questi benefici contribuiscono anche ad accrescere il benessere nelle comunità locali.

Nell’ambito del suo impegno preso con il Climate Pledge, Amazon sta continuando innanzitutto a innovare e a investire sulla decarbonizzazione delle proprie attività. Ha acquistato 100.000 veicoli elettrici da consegna, ed è il maggior acquirente di energia rinnovabile al mondo. Sta inoltre investendo in soluzioni nature-based al di fuori della sua catena del valore attraverso il Right Now Climate Fund, un fondo che supporta l’Acceleratore e altri progetti di rimozione della CO2 attraverso soluzioni basate sulla natura.Non solo: tramite la LEAF Coalition – un’iniziativa annunciata di recente, basata su una collaborazione tra settore pubblico e privato, che ha l’obiettivo di mettere in campo almeno 1 miliardo di dollari per proteggere le foreste tropicali del pianeta – Amazon e altri partner si stanno adoperando per porre un freno alla deforestazione nei tropici e ridurre la quantità di CO2 emessa nell’atmosfera.

Supporto agli agricoltori locali e rigenerazione di foreste
Il nostro team sta lavorando sull’Acceleratore a stretto contatto con The Nature Conservancy e altre organizzazioni locali, aiutando piccoli coltivatori a rigenerare terreni in situazione di degrado in modo che diventino foreste native o agroforeste. L’Acceleratore fornisce inoltre agli agricoltori un reddito sostenibile attraverso la vendita di cacao e altre colture, e nel giro di tre anni darà supporto a 3.000 coltivatori, oltre a rigenerare all’incirca 20.000 ettari di terreni, una superficie equivalente più o meno a quella della città di Seattle. Questa iniziativa è finalizzata a rimuovere fino a 10 milioni di tonnellate di CO2 dall’atmosfera tra oggi e il 2050, pari alle emissioni generate in un anno da 2 milioni di automobili in circolazione sulle strade.

L’Acceleratore sperimenterà inoltre modi innovativi di supportare gli agricoltori e coltivare mercati incentrati su commodity sostenibili ricavate dalle foreste, introducendo per esempio nuove metodologie e tecnologie satellitari per quantificare e monitorare la cattura e la rimozione della CO2. L’Acceleratore ha l’obiettivo di sviluppare soluzioni che possano passare rapidamente dalla fase di investimento iniziale all’applicazione in milioni di ettari di terreni in situazione di degrado potenzialmente utilizzabili a fini di deforestazione e agroforestazione, due attività che possono migliorare la capacità di sussistenza delle comunità locali oggi e per le generazioni future.Per ulteriori informazioni su questa iniziativa e sulla sostenibilità per Amazon, clicca qui.