Drivers help design Amazon's electric fleet

Il futuro delle consegne a domicilio di Amazon è già realtà e lo si può vedere in anteprima in un sito di produzione a Plymouth, nel Michigan. Natasha Riggins, autista, prova in prima persona un prototipo delle innovative funzionalità di sicurezza e design dei nuovi veicoli elettrici ordinati da Amazon, progettati per ridurre milioni di tonnellate di emissioni di carbonio all'anno.

La nostra intenzione era proprio di lavorare partendo dal ‘cliente’, ossia dal modo in cui l’autista usa il veicolo.
Ross Rachey, Global Fleet & Products Director ad Amazon

Nel quadro del Climate Pledge, Amazon ha annunciato di aver ordinato 100.000 veicoli elettrici da Rivian, azienda specializzata in tecnologia automobilistica che sviluppa veicoli, prodotti e servizi incentrati sul trasporto sostenibile. Amazon collabora con questa azienda per progettare furgoni per le consegne personalizzati, che aumentino il livello di sicurezza per gli autisti e offrano la migliore esperienza di guida possibile, il tutto riducendo le emissioni di carbonio.

“La nostra intenzione era proprio di lavorare partendo dal ‘cliente’, ossia dal modo in cui l’autista usa il veicolo”, ha affermato Ross Rachey, Global Fleet & Products Director ad Amazon. “Dall’ingresso nel veicolo, alla guida, al parcheggio, al momento di cercare un pacco, fino all’uscita dal veicolo: tutto è stato personalizzato in base alle esigenze dell’autista.”

Lo studio di design di Rivian ha organizzato una mostra di modelli in scala che rappresentano interni ed esterni del veicolo. Un gruppo di scultori rifinisce i bordi di un modello in argilla a grandezza naturale, per dare una rappresentazione fisica dell’aspetto che i furgoni avranno dall'esterno. Un altro modello in scala, realistico in ogni dettaglio, mostra invece gli interni: dai braccioli agli scaffali fino all’ampio parabrezza progettato per migliorare la visibilità.

In un’altra stanza, Natasha è seduta sul sedile del futuro. Si guarda intorno con un visore per realtà virtuale e le piace molto quello che vede. “Riesco benissimo a immaginarmi qui, con la mia borsa accanto. È una bellissima sensazione, un’esperienza completamente nuova.” Natasha fa parte delle decine di autisti che, con i loro feedback, hanno modellato il design della nuova classe di veicoli Amazon, che sarà usata per la consegna dei pacchi ai clienti a partire dal 2021.

Gli ingegneri hanno affiancato gli autisti in alcune delle loro corse per capire quali fossero gli aspetti positivi e negativi dell'attuale flotta di veicoli a benzina di Amazon. “È fondamentale che il nuovo veicolo non sia solo elettrico, ma che sia migliore da ogni punto di vista”, ha affermato R.J. Scaringe, Ceo di Rivian. “Questo veicolo è progettato per l’autista. Durante tutto il processo, abbiamo chiesto il feedback a chi lo guiderà: con ciascun parere abbiamo imparato cose nuove e abbiamo apportato le modifiche necessarie. Ogni volta che gli autisti tornavano, vedevano quelle modifiche tradotte in realtà. Questo approccio collaborativo è stato fondamentale.”

Oltre a garantire zero emissioni, ogni veicolo è progettato in modo da includere una gamma di dispositivi di sicurezza con tecnologie avanzate e caratteristiche all’avanguardia nel settore. Tra questi, freno a mano con inserimento automatico in caso di emergenza, opzione di trazione anteriore o integrale, assistente di corsia, allarme per i pedoni, analisi del traffico, un sistema automatico che rileva e segnala eventuali distrazioni da parte dell’autista, airbag e cinture di sicurezza che si adattano alla corporatura e al peso del conducente.

“Quando l’autista salirà a bordo si sentirà tranquillo al pensiero che si tratta del veicolo di consegna più sicuro in cui potrebbe trovarsi. Non è solo sostenibile, ma offre tutta una serie di vantaggi in termini di prestazioni”, ha affermato Rachey.

I veicoli includeranno tutte le informazioni necessarie per essere più sicuri alla guida. Con il visore per realtà virtuale, Natasha ha potuto osservare il quadro digitale e il display centrale che integra la gestione logistica Amazon e i sistemi di tecnologie per consegna e percorso, che eliminano la necessità di utilizzare ulteriori dispositivi da gestire manualmente. Gli autisti potranno anche chiedere aiuto ad Alexa o utilizzare i comandi vocali mentre sistemano i pacchi nel vano di carico.

Realizzato con materiali sostenibili e resistenti, il design del veicolo è nel complesso più leggero e agile rispetto ai tradizionali furgoni di consegna: è quindi più silenzioso e facile da guidare, soprattutto in un ambiente urbano con spazi ristretti. Inoltre, la cabina del veicolo è ottimizzata per un rapido accesso ai pacchi, con una porta a battente tradizionale sul lato del guidatore per una sicurezza ottimale, una portiera scorrevole sul lato passeggero e un sedile passeggero pieghevole per entrare e uscire rapidamente. Il portellone posteriore avvolgibile rende più efficiente le operazioni di carico dei pacchi.

Tutto il veicolo, dalla cabina al vano di carico, è progettato tenendo conto delle esigenze ergonomiche e funzionali degli autisti. I sedili a temperatura controllata, i volanti e i braccioli riscaldati sono alimentati da un sistema intelligente di controllo termico della cabina progettato per ridurre i consumi energetici.

“Trascorriamo molto tempo all’interno dei veicoli, perciò vogliamo che siano comodi, sicuri e affidabili”, ha affermato Natasha. Dopo aver tolto il visore per realtà virtuale ed essersi alzata dal sedile di guida virtuale, è entusiasta all’idea di poter guidare veramente il veicolo del futuro. “Non vedo l’ora di avere il volante tra le mani.”

Amazon prevede che i primi 10.000 veicoli siano su strada già nel 2022 ed entro il 2030 l’intero parco veicoli da 100.000 furgoni sarà pienamente funzionante. I clienti Amazon vedranno i veicoli Rivian anche nelle strade europee.