Per il secondo anno consecutivo, Amazon.it aderisce alla Colletta Alimentare, storica iniziativa del Banco Alimentare, l’associazione che promuove il recupero e la redistribuzione delle eccedenze alimentari. Dal 29 novembre al 10 dicembre i clienti di Amazon.it potranno dare il proprio contributo online scegliendo i prodotti da donare, tra cui sughi, biscotti, alimenti per l’infanzia, dall’apposita selezione disponibile alla pagina dedicata all’iniziativa Amazon.it/bancoalimentare. Amazon dà il via alla raccolta con la donazione al Banco Alimentare della Lombardia di un contributo equivalente a 500.000 pasti distribuiti alle strutture caritative convenzionate. Inoltre, al termine dell'iniziativa, Amazon donerà a Banco Alimentare anche il margine ottenuto da tutte le vendite effettuate nell’ambito dell'operazione.

Come funziona
Su Amazon.it, dal 29 novembre al 10 dicembre, i clienti che visiteranno la pagina Amazon.it/bancoalimentare potranno aggiungere al carrello i prodotti inclusi nella selezione “Banco Alimentare”. Ad acquisto ultimato, i prodotti selezionati saranno inviati direttamente ai magazzini del Banco Alimentare che li devolverà alle 7.550 strutture caritative convenzionate che sostengono oltre 1.600.000 persone in difficoltà. I prodotti disponibili su Amazon.it/bancoalimentare comprendono generi alimentari a lunga conservazione, prodotti alimentari per l’infanzia, prodotti in scatola e molto altro ancora.

Amazon e Banco Alimentare
Amazon collabora dal 2015 con Banco Alimentare, fornendo regolarmente le eccedenze alimentari presenti nella propria rete logistica, partecipando attivamente con i propri dipendenti come volontari alla Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, e, dallo scorso anno, dando anche la possibilità ai propri clienti di effettuare donazioni di prodotti alimentari direttamente su Amazon.it.
Per quanto riguarda la donazione dei prodotti eccedenti, Amazon ha iniziato a donare dal primo centro di distribuzione a Castel San Giovanni nel 2015 e si sono aggiunte tonnellate di donazioni di cibo nel corso degli anni, parallelamente alla crescita di Amazon nel Paese, e oggi si dona anche dai centri di distribuzione di Passo Corese, Vercelli, Torrazza Piemonte e dai centri di distribuzione cittadini Fresh a Milano e a Roma. Nel corso del 2021 Amazon ha donato già oltre 140 tonnellate di cibo. Inoltre, ad aprile 2020, per fronteggiare l’emergenza COVID-19, Amazon ha devoluto un contributo economico che ha permesso al Banco Alimentare della Lombardia di distribuire tramite le strutture caritative convenzionate, l’equivalente di 2 milioni di pasti a persone e famiglie in stato di bisogno sul territorio, affinché nessuno fosse lasciato indietro.

Radio Kiss Kiss
Anche quest’anno, Radio Kiss Kiss supporterà l’iniziativa chiamando all’azione i propri ascoltatori e follower a sostegno di Colletta Alimentare su Amazon.it e intrattenendoli su tutti i propri canali (la radio, la Tv di Kiss Kiss, i profili social e il sito kisskiss.it) attraverso il racconto delle attività che quotidianamente Banco Alimentare svolge a supporto della comunità.