In qualità di azienda presente in tutto il mondo, stiamo monitorando attentamente l'impatto del COVID-19. Oltre alle persone colpite dalla malattia, molte altre ne sono interessate indirettamente e sono alle prese con importanti cambiamenti dei loro stili di vita a scuola, sul lavoro e nelle comunità in cui vivono. Ecco alcune delle modalità con cui Amazon sta supportando clienti, comunità e dipendenti in questo momento difficile.

Clicca qui per vedere tutti gli aggiornamenti.

Cosa stiamo facendo per i nostri dipendenti

  • La salute e la sicurezza dei nostri dipendenti sono una priorità assoluta. Stiamo adottando tutte le misure di sicurezza, secondo le indicazioni fornite dal Governo e dalle autorità sanitarie locali, affinché i nostri dipendenti possano lavorare in sicurezza nei nostri siti. Prevediamo di investire circa $4 miliardi tra aprile e giugno per iniziative legate al COVID, alla consegna degli ordini ai clienti e alla sicurezza dei dipendenti. Questa cifra include $800 milioni per l’implementazione delle misure di sicurezza relative al COVID-19 nella prima metà dell'anno.
  • Come ulteriore riconoscimento per il lavoro che i nostri dipendenti stanno svolgendo in questo momento particolare, abbiamo introdotto un aumento degli stipendi a partire dal 15 marzo.
  • Alla luce dei continui sviluppi internazionali riguardo l’attuale emergenza sanitaria, raccomandiamo ai dipendenti in tutto il mondo che ricoprono una mansione che può essere svolta da casa di continuare a farlo seguendo le direttive e gli aggiornamenti delle autorità sanitarie locali.
  • Abbiamo sospeso il nostro programma di tour pubblici all’interno dei centri di distribuzione, cancellato grandi eventi e trasformato la maggior parte dei nostri colloqui di lavoro in colloqui virtuali anziché di persona, dal momento che spesso viene richiesto ai candidati di viaggiare per sostenerli.

Cosa stiamo facendo per i nostri clienti

  • Con la diffusione del COVID-19, è aumentato il numero delle persone che si rivolgono all’eCommerce per favorire il distanziamento sociale. Per servire i nostri clienti e assicurare, al tempo stesso, la sicurezza dei dipendenti, abbiamo dato priorità alle forniture e consegne dei prodotti di cui i nostri clienti hanno maggiormente bisogno. Per questo motivo, per alcuni prodotti potrebbero essere previsti tempi di consegna più lunghi del solito.
  • Adottiamo una serie di misure importanti per mantenere i prezzi corretti e proteggere i nostri clienti da coloro che desiderano approfittare dell'attuale crisi. Amazon riserva tolleranza zero per gli aumenti ingiustificati dei prezzi e attua da tempo policy e regole per prevenire questa pratica dannosa.

Cosa stiamo facendo per le nostre comunità

  • Abbiamo donato €2,5 milioni alla Protezione Civile italiana per dare un ulteriore contributo al suo incredibile impegno nella lotta al Coronavirus. In più, Amazon ha donato €1 milione per sostenere gli sforzi delle tante organizzazioni no profit e degli enti che operano nei territori e nelle comunità in cui vivono e lavorano i dipendenti Amazon.
  • Abbiamo lanciato un “pulsante per donare” sul sito Amazon.it e una skill Alexa per semplificare le donazioni di tutti i clienti che volessero dare il proprio contributo alla Protezione Civile e abbiamo donato alla stessa Protezione Civile migliaia di dispositivi di protezione - tute, guanti, occhiali protettivi - destinati agli ospedali che si trovano nelle aree più colpite della Lombardia.
  • Amazon e Amazon Web Services (AWS) hanno aderito all’iniziativa di solidarietà digitale del Ministero dell’Innovazione mettendo a disposizione lezioni in streaming dedicate alle materie STEM (Scienze, Tecnologia, Elettronica e Matematica), e alla programmazione informatica creativa destinata agli insegnanti delle scuole primarie e secondarie.
  • Abbiamo reso disponibili gratuitamente centinaia di titoli su Kindle e Audible e una selezione di contenuti per bambini e famiglie su Prime Video.
  • Abbiamo lanciato la AWS Diagnostic Development Initiative, un programma globale da $21 milioni per supportare quei clienti che negli Stati Uniti, in Europa e nel resto del mondo stanno lavorando per accelerare la ricerca diagnostica, l'innovazione e lo sviluppo per incrementare la nostra conoscenza collettiva e il rilevamento del COVID-19. Ulteriori iniziative AWS.


Tutti gli aggiornamenti

Segui questa sezione e rimani aggiornato sugli sviluppi del nostro impegno per fronteggiare l'emergenza COVID-19.

03 giugno
Oltre 4 milioni di articoli consegnati a organizzazioni sanitarie e governative
Durante questo periodo di domanda senza precedenti, sono migliaia le organizzazioni sanitarie e strutture governative con un accesso prioritario e riservato per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale (DPI) e altre forniture essenziali, attraverso la sezione COVID-19 Supplies di Amazon Business, pensata per essere un servizio no profit.

29 maggio
Un video per riconoscere l'impegno dei team Amazon nel supportare dipendenti, clienti e la comunità durante l’emergenza COVID-19

Amazon.it - Cosa stiamo facendo?

Continuiamo a consegnare gli ordini a tutti i nostri clienti garantendo la loro sicurezza e quella dei nostri team. Supportiamo gli operatori sanitari e forniamo la tecnologia per consentire la collaborazione nell'ambito della ricerca sui virus e l'accelerazione dello sviluppo del vaccino. Appoggiamo i nostri dipendenti, alcuni dei quali si destreggiano tra lavoro e responsabilità familiare, e continuiamo a fare progressi nel nostro impegno con l’ambiente. I team di Amazon stanno abbracciando il cambiamento e stanno lavorando ad un futuro migliore. Per tutti.

26 maggio
Amazon Web Services (AWS) sostiene Airbnb per mantenere le persone connesse
Airbnb ha dovuto sospendere le Esperienze di persona alla luce del COVID-19, ma ha cercato nuovi modi per aiutare i suoi host a non fermare del tutto le proprie attività, consentendo allo stesso tempo agli ospiti di apprendere qualcosa di nuovo, connettendosi in sicurezza con gli altri, o di perseguire i propri interessi. Airbnb ha quindi sfruttato AWS per creare le nuove Esperienze online, offrendo una serie di attività come la meditazione con i monaci buddisti, lezioni di magia pensate per le famiglie e attività di team building come preparare un caffè con un degustatore di caffè professionale. Airbnb ha inoltre collaborato con organizzazioni locali in tutto il mondo per sviluppare Esperienze per le persone isolate, come aiutare gli adulti più anziani a imparare qualcosa di nuovo gratuitamente.

30 aprile
Chiediamo ai dipendenti di Amazon di continuare a lavorare da casa
Alla luce dei continui sviluppi internazionali riguardo l’attuale emergenza sanitaria, raccomandiamo ai dipendenti in tutto il mondo che ricoprono una mansione che può essere svolta da casa di continuare a farlo seguendo le direttive e gli aggiornamenti delle autorità sanitarie locali.

29 aprile
Amazon investe oltre $800 milioni per le misure di sicurezza relative al COVID-19

Sulla destra illustrazione di una donna con la mascherina sul volto che si lascia misurare la temperatura con un termometro a distanza. Il termometro segnala che la temperatura è inferiore a 37.5°. Sulla sinistra una scritta recita 'Controlli della temperatura all'ingresso di tutti i nostri siti'

Ci aspettiamo di spendere più di $800 milioni nella prima metà dell’anno per l’implementazione delle misure di sicurezza relative al COVID-19, che abbiamo applicato lavorando rapidamente. Questa cifra include l’acquisto di mascherine, igienizzanti per le mani, termocamere, salviettine igienizzanti, guanti e ulteriori punti di lavaggio per le mani, in aggiunta a spray disinfettanti utilizzati per gli edifici, forniture di test per il COVID-19 e l’assunzione di ulteriore personale per le pulizie.

Alcuni numeri nel dettaglio:

  • distribuzione di +100 milioni di mascherine
  • installazione di ulteriori 2298 punti di lavaggio per le mani
  • assunzione di +5765 persone a rinforzo del personale dedicato alle pulizie
  • distribuzione di ulteriori 34 milioni di guanti
  • distribuzione di 13 milioni di chili di igienizzante per le mani
  • distribuzione di 93 milioni di salviettine e bottiglie di spray igienizzante
  • distribuzione di 31000 termometri e 1115 termocamere
Sulla destra, illustrazione di un ragazzo seduto ad una scrivania con un tablet in mano. A sinistra, una scritta recita: '+1700 device donati per favorire progetti di accesso all'istruzione di studenti provenienti da famiglie in difficoltà'.

Stiamo inoltre investendo più di $85 milioni per ridistribuire i ruoli all’interno dei diversi team, passando dalle loro funzioni tradizionali a ruoli dedicati alla sicurezza nei siti di tutto il mondo. Tra queste figure ci sono anche gli ‘ambasciatori del distanziamento sociale’ che supportano con i controlli sulla temperatura. Scopri tutto quello che stiamo facendo per prenderci cura dei nostri dipendenti.

Migliaia di tablet per partecipare alle lezioni online
Amazon ha donato oltre 1700 tablet Fire HD 8 alle associazioni ActionAid, Save The Children, l’Albero della Vita e Caritas per favorire progetti di accesso all’istruzione di studenti provenienti da famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza COVID-19. Tutti i dettagli qui.

28 aprile
#ITALIANALLSTARS4LIFE - "Ma il cielo è sempre più blu” unisce gli artisti in un coro di speranza

Amazon e le principali associazioni industriali del settore musicale italiano, AFI, FIMI e PMI, annunciano oggi il brano “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano interpretato da oltre 50 star della musica italiana a sostegno della Croce Rossa Italiana, a cui Amazon ha donato €500.000 per dare il via all’iniziativa. Sarà possibile ascoltare il brano per la prima volta durante l’evento di lancio il 7 maggio 2020 alle ore 18:00 su www.amazon.it/italianallstars4life. La traccia sarà poi resa disponibile dalla mezzanotte dello stesso giorno ovunque. Tutti i diritti saranno devoluti alla CRI. Scopri di più sull'iniziativa.

27 aprile
Amazon sostiene AIRC e la ricerca sui tumori delle donne
In occasione della Festa della Mamma, per la prima volta dal 1984, la tradizionale Azalea della Ricerca di Fondazione AIRC sarà disponibile esclusivamente online su Amazon.it, a fronte di una donazione di 15 euro. Una scelta doverosa per tutelare la salute di volontari e sostenitori della Fondazione dai rischi dell’emergenza Covid-19. Scopri di più.

17 aprile
La sicurezza al primo posto
In Amazon ci impegniamo a spedire e consegnare in sicurezza, per i nostri dipendenti e per te. Ecco perché abbiamo introdotto molteplici nuove misure per la salute e la sicurezza, dalle mascherine ai controlli della temperatura, fino alle consegne senza contatti con i clienti. Più info qui.

Illustrazione della Regione Emilia Romagna con disegni di 3 mascherine. Sulla sinistra, una scritta recita: '100.000 mascherine donate al Comune di Piacenza'

Amazon dona mascherine ai servizi sanitari pubblici dell'Unione Europea
In Italia, in particolare, sono state donate 100.000 mascherine al Comune di Piacenza, uno dei più colpiti dall’emergenza Covid-19. Leggi di più.

16 aprile
Amazon continua a supportare le comunità in tutto il mondo con donazioni di dispositivi elettronici
Amazon ha donato dispositivi elettronici per un valore pari a $5 milioni per supportare le comunità durante la pandemia di COVID-19. Tra questi dispositivi rientrano dei tablet Fire HD 8 donati alla no-profit italiana Albero Della Vita, impegnata ad assicurare il benessere ai bambini, proteggere e promuovere i diritti, favorire lo sviluppo dei minori, delle loro famiglie e delle comunità di appartenenza. Grazie ai tablet donati, le famiglie bisognose stanno comunicando con i loro cari durante l’isolamento e gli studenti riescono a seguire regolarmente le lezioni a distanza.

15 aprile
AWS aiuta a semplificare le attività di volontariato e supporto alle comunità
Amazon Web Services (AWS) ha supportato Crisis Cleanup, una piattaforma software, a lanciare nuovi siti web per semplificare le risposte di volontariato e di soccorso della comunità durante l'emergenza COVID-19. I siti web consentono ai gruppi di volontari di monitorare le condizioni di salute delle persone anziane o di quelle con un sistema immunitario compromesso, e di coordinare le consegne di cibo, medicine e articoli per animali domestici a coloro che ne hanno più bisogno. Per saperne di più.

9 aprile
Amazon dona 2 milioni di pasti per il Banco Alimentare della Lombardia
Per fronteggiare l’attuale crisi sanitaria e economica, Amazon ha devoluto un contributo economico che permetterà al Banco Alimentare della Lombardia di distribuire l’equivalente di 2 milioni di pasti a persone e famiglie in stato di bisogno sul territorio, affinché nessuno sia lasciato indietro. Leggi di più.

AWS rende disponibili al pubblico dati relativi al COVID-19
Amazon Web Services (AWS) ha creato una fonte pubblica di dati relativi al COVID-19 per aiutare la ricerca in corso. Il data lake, che raccoglie set di dati da più fonti, aiuterà gli operatori sanitari, i ricercatori medici, gli scienziati e i funzionari della sanità pubblica che lavorano per comprendere e combattere il nuovo Coronavirus. Il data lake include informazioni provenienti dalla Johns Hopkins University, dal New York Times, da Definitive Healthcare e dall'Allen Institute for AI. AWS aggiungerà ulteriori informazioni a questo data lake man mano che altre fonti affidabili le renderanno disponibili. Ulteriori informazioni qui.

6 aprile
Amazon Prime Video e Twitch trasmetteranno un concerto di beneficienza in streaming il 18 aprile
Amazon Prime Video e Twitch, una consociata di Amazon, il 18 aprile trasmetteranno in streaming One World: Together At Home, un concerto di beneficenza a sostegno degli operatori sanitari. Global Citizen, un gruppo che si dedica a contrastare la povertà estrema, ha organizzato il concerto in collaborazione con l'Organizzazione Mondiale della Sanità e le Nazioni Unite. Il concerto includerà esibizioni di Billie Eilish, Elton John e Paul McCartney, tra gli altri, e sarà condotto da Jimmy Fallon, Jimmy Kimmel e Stephen Colbert. Per ulteriori informazioni, visitare Global Citizen.

3 aprile
Grazie ai nostri eroi di Amazon
A tutti gli eroi di Amazon nei centri logistici e sulle strade, grazie.

AWS sostiene la formazione online
In Italia AWS ha fornito supporto all'hub di formazione online bSmart, aiutandolo a sviluppare rapidamente funzionalità di interazione video nella sua applicazione di classe virtuale. bSmart offre il proprio servizio di classe virtuale gratuitamente alle scuole di tutto il Paese durante la crisi COVID-19.

Illustrazione di un uomo e una donna che indossano un giubbino catarinfrangente con il logo Amazon e una mascherina sul volto. Sono separati da una scritta che recita '2 metri, distanza di sicurezza'. Sulla destra ci sono due scatole con il logo Amazon.

Aggiornamento dalla rete logistica di Amazon
Abbiamo apportato importanti modifiche ai nostri processi per garantire la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti e abbiamo implementato la misurazione della temperatura in tutta la nostra rete logistica in tutto il mondo.

1 aprile
Amazon Web Services collabora con Conduent per aiutare le agenzie governative a scalare le risposte COVID-19
Stiamo collaborando con il partner di Amazon Web Services (AWS), Conduent (una società di servizi e processi aziendali), per consentire alle agenzie federali, statali e locali di monitorare meglio la diffusione del COVID-19 e riferire su casi e potenziali esposizioni. La piattaforma di gestione e controllo delle epidemie di Conduent - Maven (con tecnologia AWS) - può essere rapidamente implementata dalle organizzazioni sanitarie in modo che possano iniziare a eseguire la "tracciabilità dei contatti" su intere regioni in modo sicuro e su vasta scala. Negli Stati Uniti, Conduent rinuncia al canone di licenza software per il modulo Maven COVID-19 fino al 30 giugno 2020, affinché le agenzie sanitarie pubbliche statali e territoriali qualificate li aiutino a combattere COVID-19.

I Partner del settore pubblico AWS affrontano le sfide di COVID-19 in tutto il mondo
I Partner del settore pubblico all'interno del AWS Partner Network (APN) si sono fatti avanti per supportare le comunità durante questa crisi globale. In America Latina, Whyline utilizza l'intelligenza artificiale per ridurre il sovraffollamento e la congestione negli ospedali, consentendo ai pazienti di visualizzare i tempi di attesa e di unirsi alla coda da remoto. E in Cile, CloudHesive ha utilizzato la propria tecnologia per aiutare il governo a diminuire il numero di viaggiatori in attesa negli aeroporti per ridurre al minimo l'esposizione. In Italia, i radiologi utilizzano Exprivia II, un sistema basato su cloud che applica l'apprendimento automatico all'imaging medico, per tracciare la diffusione del nuovo virus. Per ulteriori informazioni sui partner APN che collaborano con organizzazioni del settore pubblico in tutto il mondo, visita il blog del settore pubblico.

Amazon Web Services e Electronic Caregiver aiutano gli operatori sanitari a valutare i sintomi COVID-19 in remoto
Amazon Lex sta inoltre alimentando la tecnologia smart hub per Electronic Caregiver, un fornitore di dispositivi di monitoraggio della salute e della sicurezza, per supportare il rilevamento e il trattamento di COVID-19. La tecnologia consente agli operatori sanitari di monitorare da remoto i parametri vitali, come temperatura elevata e sintomi simil-influenzali, tramite dispositivi indossabili. Se viene rilevata un’elevata temperatura, la tecnologia innesca un'interazione vocale tra l'operatore sanitario e il paziente tramite il dispositivo indossabile per controllare i sintomi e valutare un punteggio di rischio COVID-19. La soluzione può anche connettersi a un servizio di telemedicina su richiesta del medico per fornire ulteriori diagnosi e prescrizioni da remoto.

27 marzo
Amazon sostiene la Protezione Civile e a organizzazioni no profit italiane per supportare la lotta al
COVID-19

A destra, illustrazione di un uomo che indossa un giubbino catarinfrangente giallo e una mascherina bianca sul volto. A sinistra, una scritta recita '2.5 milioni donati al Dipartimento della Protezione Civile con cui collaboriamo direttamente per numerose iniziative di sostegno'.

Abbiamo stanziato €2,5 milioni a favore della Protezione Civile italiana, per dare un ulteriore contributo al suo incredibile impegno nella lotta al Coronavirus. In più, Amazon ha donato €1 milione per sostenere gli sforzi delle tante organizzazioni no profit e degli enti che operano nei territori e nelle comunità in cui vivono e lavorano i dipendenti Amazon.

Donazioni possibili tramite Alexa e Amazon.it
Abbiamo inoltre lanciato inoltre un “pulsante per donare” sul sito Amazon.it e una skill Alexa per semplificare le donazioni di tutti i clienti che volessero dare il proprio contributo alla Protezione Civile. In questo modo i clienti potranno effettuare donazioni con Amazon Pay anche di piccola entità, attraverso pochi click, senza effettuare acquisti, o utilizzando il comando vocale “Alexa, voglio fare una donazione per il Coronavirus”.

26 marzo
Un messaggio dal nostro fondatore e CEO Jeff Bezos
"Ciò che stiamo vivendo non è ordinaria amministrazione, ma un periodo di grande incertezza. Ma è anche un momento in cui il nostro lavoro è più importante che mai". Leggi il messaggio integrale di Jeff Bezos.

25 marzo
Amazon Web Services aiuta l'Organizzazione mondiale della sanità ad accelerare la ricerca COVID-19
AWS sta collaborando con organizzazioni pubbliche del settore sanitario, agenzie governative e aziende di tutto il mondo per sostenere i loro sforzi derivanti dall'effetto a catena del COVID-19. Tra le altre, stiamo lavorando a stretto contatto con l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per accelerare gli sforzi atti a rintracciare il virus, comprenderne la diffusione e contenerlo. AWS fornisce all'OMS tecnologie cloud avanzate e li supporta con competenze tecniche, che spaziano dalla costruzione di vasti data lakes (o “laghi di dato”) che aggregano i dati epidemiologici dei paesi, alla traduzione rapida di video di formazione medica in diverse lingue e all’aiuto per gli operatori sanitari di tutto il mondo per trattare meglio i pazienti.

23 marzo
Prime Video per le famiglie
Prime Video ha messo a disposizione gratuitamente una selezione di contenuti per bambini e famiglie.

21 marzo
Priorità agli ordini di prima necessità su Amazon.it

Sulla sinistra illustrazione di 3 scatole Amazon aperte. Tre braccia inseriscono in ogni scatola un prodotto: una calcolatrice, un detergente per la casa, un alimento. Sulla destra una scritta recita 'Priorità agli ordini dei beni di cui i clienti hanno più bisogno per tutelare la salute dei nostri dipendenti'.

Abbiamo adottato misure specifiche di distanziamento all'interno dei nostri centri di distribuzione affinché i nostri dipendenti possano lavorare in sicurezza. Questo si traduce nella possibilità di concentrare la nostra capacità disponibile sui prodotti che hanno la massima priorità e, a partire da oggi, smetteremo temporaneamente di accettare ordini su alcuni prodotti non di prima necessità su Amazon.it. Questa decisione consente ai nostri dipendenti dei centri di distribuzione di focalizzarsi sulla ricezione e spedizione dei prodotti di cui i clienti hanno più bisogno in questo momento. I clienti possono ancora ordinare molti di questi prodotti dai partner di vendita che effettuano direttamente le spedizioni.

20 marzo
Lancio dell'iniziativa AWS Diagnostic da 20 milioni di dollari per accelerare la ricerca COVID-19
Abbiamo lanciato la AWS Diagnostic Development Initiative, un programma globale per supportare quei clienti che negli Stati Uniti, in Europa e nel resto del mondo stanno lavorando per proporre soluzioni diagnostiche migliori, più accurate, e per promuovere una migliore collaborazione tra organizzazioni che stanno lavorando su problemi simili. Nell’ambito di questo progetto stiamo investendo $ 20 milioni per accelerare la ricerca diagnostica, l'innovazione e lo sviluppo per incrementare la nostra conoscenza collettiva e il rilevamento del COVID-19, assieme ad altre soluzioni diagnostiche innovative per mitigare i futuri focolai di malattie infettive.

14 marzo
Dare la priorità agli articoli essenziali nella nostra rete logistica
Con la diffusione del COVID-19 abbiamo registrato un aumento delle persone che fanno acquisti online. Questo incremento sta avendo un impatto sul modo in cui serviamo i nostri clienti: al momento, ad esempio, alcuni marchi e articoli popolari non sono disponibili, specialmente nella categoria Cura della casa e anche i tempi di consegna sono più lunghi del solito. Stiamo lavorando 24 ore su 24 insieme ai nostri partner di vendita per garantire la disponibilità di tutti i prodotti e potenziare la capacità di consegna di tutti gli ordini.

11 marzo
Chiediamo ai dipendenti di Amazon di lavorare da casa
Alla luce dei continui sviluppi internazionali riguardo l’attuale emergenza sanitaria, raccomandiamo ai dipendenti in tutto il mondo che ricoprono una mansione che può essere svolta da casa, di farlo fino al 3 aprile. Ogni team è diverso e non tutte le mansioni possono essere svolte lavorando da casa. I dipendenti e i partner con ruoli che richiedono la presenza fisica sul posto di lavoro possono usufruire di ferie, permessi retribuiti e non.

28 febbraio
Amazon e AWS collaborano con il Ministero dell'Innovazione
Amazon e Amazon Web Services (AWS) hanno aderito all’iniziativa di solidarietà digitale del Ministero dell’Innovazione mettendo a disposizione lezioni in streaming dedicate alle materie STEM (Scienze, Tecnologia, Elettronica e Matematica), e alla programmazione informatica creativa destinata agli insegnanti delle scuole primarie e secondarie. Inoltre, sono stati forniti crediti promozionali AWS Cloud a decine di governi regionali e a enti locali come il Comune di Cagliari, organizzazioni no-profit, startup e aziende, al fine di potenziare, durante l’emergenza, i loro progetti digitali con soluzioni di lavoro da remoto e ambienti di collaborazione on-line.

Contenuti di intrattenimento gratuiti
Amazon ha intrapreso una serie di iniziative a supporto dei cittadini italiani per far fronte a questi tempi difficili, rendendo ad esempio disponibili gratuitamente centinaia di titoli su Kindle e Audible.

Agire per proteggere i nostri dipendenti e le nostre comunità
Abbiamo sospeso il nostro programma di tour pubblici all’interno dei centri di distribuzione, cancellato grandi eventi e trasformato la maggior parte dei nostri colloqui di lavoro in colloqui virtuali anziché di persona, dal momento che spesso viene richiesto ai candidati di viaggiare per sostenerli.

A sinistra, sagoma della Regione Lombardia e illustrazione di un ospedale. A destra, una scritta recita '+19000 dispositivi medici donati alla Regione Lombardia'.

25 febbraio
Dispositivi di protezione per le aree più colpite
Amazon ha donato alla Protezione Civile migliaia di dispositivi di protezione - tute, guanti, occhiali protettivi - destinati agli ospedali che si trovano nelle aree più colpite della Lombardia.