Da Area Manager a General Manager dei centri di smistamento Amazon in Italia e Spagna

Quando si dice “essere la memoria storica di un’azienda”, Oreste Tagliaferri ne è sicuramente un esempio: in Amazon dal 2011, è entrato come Area Manager presso il primo centro di distribuzione Amazon in Italia, a Castel San Giovanni. Dieci anni, 8 magazzini e altrettanti traslochi dopo, Oreste è oggi General Manager dei centri di smistamento Amazon in Italia e Spagna e vive a Barcellona con la sua famiglia. “In poche parole, quotidianamente insieme al mio team mi assicuro che vengano garantiti gli elevati standard di salute e sicurezza per i dipendenti all’interno dei nostri centri – che è la nostra priorità – e, di assicurare un servizio eccellente ai nostri clienti” spiega Oreste.

Tra Italia e Spagna

Di centri logistici Amazon Oreste ne ha visitati parecchi: “Dopo la prima esperienza come Area Manager nel centro di distribuzione in provincia di Piacenza, mi sono trasferito a Madrid per il lancio di un centro logistico nella città. Sono poi ritornato a Castel San Giovanni, dove sono stato promosso Operations Manager e nel 2017 sono stato trasferito nel nuovo centro di smistamento della città, nel ruolo di Site Leader. Successivamente, ho ricoperto lo stesso ruolo nei centri di smistamento di Casirate d’Adda e Barcellona, fino ad agosto 2020 quando mi è stato proposto il ruolo di General Manager dei centri di smistamento Amazon in Italia e Spagna, che ho accettato con entusiasmo”, racconta.

Crescita e opportunità

Il percorso di Oreste in Amazon rappresenta senza dubbio una storia di successo, fatta di opportunità colte e di sfide superate. “La mia crescita professionale in Amazon è il risultato di una combinazione di fattori: da una parte la costante formazione messa a disposizione dall’azienda, dall’altra le persone che ho incontrato sul mio percorso, i manager che hanno creduto in me e hanno saputo valorizzare i miei punti di forza”.

Secondo Oreste, la peculiarità di crescere professionalmente in Amazon è che “l’azienda ti permette di crescere verticalmente nel proprio ruolo, ma anche lateralmente, cambiando ruolo e ambiente per acquisire nuove competenze, pur rimanendo in Amazon. Ognuno nel suo piccolo, indipendentemente dal ruolo, può partecipare al cambiamento e dare il suo contributo con le proprie idee. E tutto questo allo stesso tempo giocando in squadra con il proprio team”. Secondo Oreste: “Ognuno di noi ha un quadrato di competenze. Se ti sposti dall’angolo, vedi sempre lo stesso quadrato. Ma se ti sposti su una traiettoria tangente, il quadrato diventa un cerchio”. In poche parole, muovendosi e cambiando prospettiva si imparano cose nuove e si cresce.

Vecchie e nuove sfide

Un altro importante aspetto positivo del lavorare in Amazon per Oreste è la possibilità di relazionarsi con persone diverse, sia dal punto di vista professionale che personale. “Ho viaggiato molto grazie al mio lavoro e mi sono anche trasferito in un Paese nuovo, con la mia famiglia. Imparare una nuova lingua e una nuova cultura mi ha permesso di sviluppare sia lato professionale che quello umano”.

Prossimamente, ad Oreste aspettano nuove aperture, come il centro di smistamento a Spilamberto a Modena: “Sono curioso di vedere cosa mi riserva il futuro, ma soprattutto di continuare a lavorare con il mio team, composto da professionisti eccezionali”.